RD19 - Arca della Vita

Menu
Lawyer
Vai ai contenuti
R I N N O V A M E N T O   D E V O Z I O N A L E
Codice:
RD 19
Sostegno al processo di combustione e carburante
         
Questo Dispositivo è il frutto di un processo
 di preghiera evocativa-devozionale Cristica cosciente
secondo la frase del Vangelo: “Qualsiasi cosa chiederete
al Padre mio nel mio Nome, ve la concederà”
Spunti per la comprensione del Dispositivo:
Il Dispositivo è stato posto in relazione profonda con le forze del Fuoco, ossia con la forza che in Natura è porta per lo Spirito e ciò sia in “entrata” che in “uscita”.
Ogni fiamma, ogni materiale che brucia si trova ad essere in un processo di liberazione dalla condizione materiale verso la sua origine spirituale, ogni fuoco rappresenta quindi un cammino evolutivo di liberazione dalla Maya fisico-materiale. Il Fuoco ha sempre accompagnato tutti i sacrifici rituali (dalla semplice candela al falò di San Giovanni) e per questo quando si accende un fuoco è sempre bene fare un pensiero di accompagnamento a questa materia che si libera nelle altezze primigenie ed operare con sacralità. Ricordiamo che durante la combustione avviene un sacrificio delle Entità terrestri denominate “Ctoni”, durante il quale la forma di cui essi sono portatori viene distrutta e la materia torna luce. Anche questo è bene sia coscientizzato per ottimizzare il risultato.
·La Matrice  della forza fisica del Calore estinguente, ossia del calore che permea le varie sostanze e che si libera  con la fiamma. Questa forza è legata alla forza di Saturno e quindi alle Entità spirituali dei Troni: le Entità  dell’Amore sacrificale.
 
·Questa forza saturnia deve poi essere collegata alla  forza del Sole per discendere nel Dispositivo.
 
·Al Dispositivo è stata donata anche la forza dello Spirito dell'Evoluzione, ossia lo  spirito grazie al quale il processo evolutivo-liberatorio può svolgersi nel  migliore dei modi.
 
· Al combustibile che entrerà in dialogo con il Dispositivo (legna,  carbone, gas, gasolio, carburante dell’auto, ecc.) viene trasmesso il messaggio di  stimolare la sua capacità di ricordare la propria origine solare divina: così  facendo il dispositivo può  funzionare pienamente per aumentare la resa  calorica, la resa energetica e la diminuzione di inquinamento.
 
· Il Dispositivo è stato posto in collegamento con  le forze saturnee anche grazie ad  una attivazione musicale basate  sulla nota Do opportunamente ritmata.
 
· Il Dispositivo ha ricevuto gli Eteri, i Processi animici e le Forze  spirituali rinnovati Cristici.
 
· La Merkabah, o Carro di Fuoco, è costituita da due  tetraedri compenetrantesi e rappresenta il  processo della creazione-evoluzione, la sintesi di tutta l’evoluzione  passata, presente e futura della Terra. In essa vi sono, come “riassunte e  compresse”, infinite espressioni di Vita. Essa è anche la sintesi di tutte le  Vie per risalire al Divino nel percorso iniziatico.
 
Per ovvi motivi di  spazio non possiamo trattare questi argomenti in modo esauriente, per  ulteriori dettagli si rimanda al sito arcadellavita.it nella sezione dedicata  a Rinnovamento Devozionale, alla scheda “Indicazioni Entità e Forze  richiamate per i Dispositivi”
Indicazioni sulle principali Entità e Forze richiamate per questo Dispositivo:
Attraverso la preghiera evocativa-devozionale cosciente
le Forze-azioni citate vengono “convogliate” sul Dispositivo, che ne diventa così portatore.
 
Porre il Dispositivo nelle immediate vicinanze della camera di combustione. Non occorre inserirlo dentro la camera di combustione ma basta che sia vicino alla fiamma, precisamente a non più di 20 cm dalla fiamma. Più ci si allontana e meno il suo effetto sarà favorito.
Ricordiamo che il pensiero di accompagnamento andrebbe sempre fatto.
Sistemazione: (utilizzando il foro centrale per fissarlo con un bullone)
Su stufe e caldaie sistemare il Dispositivo il più vicino possibile alla fiamma (non oltre i 20cm).
Nel caso dell’automobile sistemarlo sopra il motore.
Utilizzo:
Per attivare il Dispositivo è bene seguire quanto indicato nella scheda “Indicazioni basilari” di Rinnovamento Devozionale.
Condizioni per la corretta attivazione del Dispositivo:
Compito del fruitore è anche di “comunicare” allo Spirito della casa, della stufa/caldaia/automobile che presiedono al funzionamento delle varie strutture in cui il Dispositivo verrà posto l’azione che si sta compiendo e chiedere che essa permanga nel tempo.
Importante:
Incisione a laser su medaglia di acciaio inossidabile AISI 316. Non verniciato. Spessore 2 mm. Diametro 60 mm.
Caratteristiche tecniche:
IL DISPOSITIVO NON È UN AMULETO O UN TALISMANO
 
E NON È DA CONSIDERARSI SOSTITUTIVO DI PRESCRIZIONI E CURE MEDICHE APPROPRIATE
Torna ai contenuti